Psychosocial

Who needs another mess? We could start over, just look me in the eyes and say I'm wrong: now there's only emptiness, venomous, insipid. I think we're done. I'm not the only one!

scorci di malta
author-article

Il mare a Bugibba Beach al tramonto, con gli occhi pieni di stanchezza

author-article

Il mare a St. Paul's Bay di prima mattina, quando ancora la città dorme

author-article

Se cerchi uno Starbucks e non lo trovi.. Strabuono is the answer!

author-article

Il peggior sushi di tutta l'isola

author-article

Alla ricerca della cucina autoctona

author-article

Ovunque. Il mare, sempre e ovunque

 

cluster@cosmos: su -


"In the highest level a man has the look of knowing nothing"

18.01.21
life
  • 98649.84
  • blog, life, pandemia
  • maratona saucepotcast

PERDONARE I CATTIVI

e perdonare se stessi

Essere cattivi o forse solo credere di esserlo; e capire che qualcosa di sbagliato in questa vita l'abbiamo fatto. L'ho fatto. Sono stata cattiva.
Se per il resto del mondo il mio essere cattiva non ha alcun peso, lo ha per il mio microcosmo. Passare anni e anni a interpretare la parte di qualcuno che non sono, per fare "la brava". E poi capire che non ci sono bravi o buoni o cattivi.

Il tuo comportamento influenza le scelte, anche quelle degli altri; è foriero di dolore ma non vuoi mostrarlo.
Per trovare pace cosa serve? Serve liberarsi di ogni costrizione, serve mettersi a nudo e guardarsi allo specchio. È lì che sta il vero cattivo, ti guarda negli occhi e non puoi nascondergli niente. Lo sai chi sei, lo sa cosa fai, lo sa cosa hai fatto e non ha paura di rinfacciartelo. È la coltellata che ti fa sanguinare ogni volta, il pugno che hai ricevuto troppe volte. Ti guarda, con quell'aria di sfida, sente la tua paura, lecca la tua bile.
Non ti abbandonerà mai.
Non lo farà per niente al mondo. E anche quando non lo vedrai, quando il respiro si sarà fatto lieve, sarà in attesa. In quell'angolo buio in cui non guardi mai, in quella stanza senza serratura. Ti aspetta, sa che prima o poi tornerai ad incrociare il suo sguardo; si nutre di questo: di rancore e risentimento e rimorsi e rimpianti. E di tutta la tua vergogna.

Non lo puoi abbattere. Non lo puoi eradicare.

Ma poi arriva il momento, quello in cui devi perdonare, devi perdonare i cattivi, devi perdonare te stessa.
E il suo sguardo di ghiaccio si frantuma.

23.09.20
life
  • 98328.54
  • blog, life, mamma
  • ladybugs

ciao mamma

sarà triste questo mondo senza di te

Te ne sei andata senza disturbare, come sempre.
Mi lasci un vuoto che non sarà mai possibile colmare, ma voglio ricordarti sempre come la grande donna che sei stata, anche attraverso tutte le difficoltà. Ti immagino, in pieno contrasto con il mio ateismo, felice tra le braccia dei tuoi genitori; con il nonno che ti sorride e la nonna che che ti accarezza i capelli. Mi manchi tanto mamma e mi mancherai per sempre.
Grazie per tutto quello che mi hai dato e quello che mi hai insegnato.

14.08.20
life
  • 98220.2
  • blog, estate, dilemmi
  • la pioggia

estate bagnata..

...estate rinfrescata!

Comincia a piacermi la temperatura esterna, che oscilla - quassù - tra i 13 e i 19 gradi di giorno.

Mi attanaglia un solo pensiero: perché mai la tastiera del MBP16" su Instagram e Facebook mi cancella il testo con la combinazione di tasti "vocale"+"`"?

12.08.20
life
  • 98215.21
  • blog, estate, cose perdute
  • system of a down

Non prendere il sole nei mesi con la R

evita lo stress e le persone boriose

Ultimamente tanti cambiamenti, in primis nel settore lavorativo. Ti accorgi che, ad un certo punto, non puoi dare più di quel che hai già dato; banalmente perché la routine costituita, fatta da chi per sopravvivere dice sempre sì e non alza la testa mai, è oramai uno status che nessuno vuole cambiare.
Questa cosa non va? "No problema, te la faccio come vuoi".
Mentre la risposta dovrebbe essere "non va perché XYX ma si puo' fare con ZKC e possiamo provare anche con HJK, che cosa ne pensi?", frase alla quale dovrebbe seguire un dialogo costruttivo nel quale chi ne sa parla e chi non ne sa sceglie di fidarsi dell'esperienza.

Sarebbe facile, vero?
Sarebbe facile anche sdraiarsi sulla sabbia e prendere il sole lasciando che tutti vadano alla deriva nel loro mare di sciocchezze. E siccome Agosto non ha una "R" nel mezzo, posso concedermi, dopo molti anni, un po' di riposo.

E nelle pause, si continua a studiare.





i numeri, quelli che contano

perché ogni nerd che si rispetti tiene il conto dei suoi 301, 307, 400, 404, 410, 530

0

blog entries scritte

0

blog entries perse

0

database cancellati

0

notti insonni per ripristino